FAQ

FAQ

Anche quest’anno la vaccinazione antinfluenzale è disponibile gratuitamente per donatori e donatrici. La Regione Toscana ha comunicato tempistica e modalità come vi riportiamo di seguito:

Inizio vaccinazioni a partire dal 15 ottobre;

Luoghi per la vaccinazione: presso il proprio medico di famiglia e/o presso i Centri di vaccinazione;

Modalità di presentazione: donatori e donatrici dovranno presentare il proprio tesserino associativo.

Vaccinarsi è sempre un beneficio fortemente raccomandato per chi dona, perché grazie alla vaccinazione si tutela la propria salute (il vaccino riduce la probabilità di contrarre l’infezione e al contempo la gravità della malattia in caso di infezione), la salute dei propri cari (minore probabilità di contrarre l’influenza è sinonimo di un minor rischio di veicolare il virus influenzale), e la salute di chi necessita di terapie trasfusionali (c’è minor rischio di cali nelle donazioni).

All’Ospedale e al Centro Trasfusionale vengono rispettate tutte le norme sanitarie e sociali di contenimento. All’ingresso viene misurata la temperatura corporea e vengono fatte igienizzare le mani; viene indossata sempre la mascherina all’interno dei locali. Insieme al questionario viene compilato un modulo in cui si dichiara di non avere avuto sintomi riconducibili a Covid-19 né contatti con persone risultate positive nei 14 giorni precedenti l’appuntamento.

Il virus non è in alcun modo trasmissibile per via ematica.

A donatrici e donatori viene chiesta grande comprensione e disponibilità nella necessità di prendere l’appuntamento per la donazione, così da programmare gli ingressi e tutelare al meglio la salute di chi dona.

Di seguito tutte le indicazioni riguardo il test sierologico per gli anticorpi per Covid-19 abbinato alla donazione di sangue, plasma o multicomponent.
Il progetto è attivo dal 15 giugno al 15 dicembre 2020, donatori e donatrici avranno la possibilità di sottoporsi al test sierologico gratuito per Covid-19, se vogliono.

– Il test NON è OBBLIGATORIO, è su base VOLONTARIA;
– Il test verrà eseguito solo ai donatori/alle donatrici PRENOTATI/E (puoi contattarci per prenotare l’appuntamento per la donazione);
– Chi ha intenzione di usufruire del test, deve farne ESPRESSA RICHIESTA AL MEDICO al momento della visita preliminare;
– Il periodo di esecuzione sarà 15 giugno 2020 – 15 dicembre 2020;
– Il test sarà eseguito una sola volta a persona in tale periodo;
– Il donatore/la donatrice deve fornire NUMERO DI TELEFONO per eventuale contatto;
– E’ prevista la firma di uno SPECIFICO CONSENSO INFORMATO;
– Il test può essere richiesto da donatori/donatrici prenotati/e per QUALSIASI TIPO DI DONAZIONE;
– Il/la candidato/a donatore/donatrice NON rientra fra donatori/donatrici a cui il test viene fatto (ma alla donazione sì);
– Viene raccolta una provetta di sangue aggiuntiva;
– In caso di TEST SIEROLOGICO NEGATIVO il donatore/la donatrice non riceverà ALCUNA comunicazione;
– Solo in caso di TEST SIEROLOGICO POSITIVO i donatori/le donatrici saranno contattati/e dal personale medico trasfusionista;
– In caso di test sierologico positivo il donatore/la donatrice riceverà le indicazioni del NUMERO VERDE da contattare per prenotare il tampone nasofaringeo e avere indicazioni sui comportamenti da tenere nel frattempo;
– Il donatore/la donatrice DEVE CHIAMARE NUMERO VERDE PER PRENOTARE IL TAMPONE PRIMA POSSIBILE;
– Il TAMPONE sarà eseguito entro 24 ore;
– La RISPOSTA DEL TAMPONE sarà comunicata entro 24 ore; direttamente al donatore/alla donatrice dal Laboratorio di riferimento per sms, mail e sul fascicolo sanitario;
– Il donatore/la donatrice non è tenuto/a a riferire esito del tampone al Servizio Trasfusionale di riferimento perché il Servizio Trasfusionale scaricherà direttamente il referto dal database del laboratorio (con password nominative abilitate);
– Nel caso di ESITO POSITIVO DEL TAMPONE il donatore/la donatrice verrà preso/a in carico dai Servizi di Igiene territoriali;
– In caso di TEST SIEROLOGICO POSITIVO IgG e successivo TAMPONE NEGATIVO il donatore/la donatrice, se disponibile, può essere avviato/a al percorso di valutazione di idoneità per la donazione di plasma iperimmune.

Se nei 14 giorni precedenti la donazione sei di rientro da Francia (zone di Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-deFrance, Nuova Aquitania, Occitania e Provenza-Alpi-Costa Azzurra), Croazia, Grecia, Malta, Spagna potrai essere ammessa/o alla donazione solo dopo essere risultata/o negativa/o al tampone.
C’è inoltre una sospensione dalla donazione di 14 giorni per chiunque sia di ritorno da Romania, Bulgaria e da tutti i Paesi non appartenenti all’Unione Europea e all’Area Schengen (eccetto Regno Unito, Andorra, Monaco, San Marino e Città del Vaticano).

Per quanto riguarda la visita di idoneità e le analisi del sangue per verificare l’idoneità alla donazione si può fare colazione normalmente.

Il mattino della donazione si può fare colazione evitando i latticini.